Luca Pace

Figlio d’arte, è cresciuto in un ambiente di avanzate ricerche astratto-informali i cui principi si ritrovano oggi nella sua pittura, nella quale lo spazio riveste uno dei ruoli principali. Uno spazio descritto dalla luce della materia. Il tema maggiormente praticato nella sua ricerca è quello del Mito, visto e rivissuto nel contesto contemporaneo. Nel corso degli anni ha elaborato fondamentalmente quattro cicli di opere: Hellenic Thinking, Il respiro del Sacro, Il Sogno, Future Brain.

 

Nel 2012, ha creato l’Agenzia Duthilleul per sviluppare il suo pensiero e la sua pratica nel campo della composizione della città contemporanea intorno alla mobilità.