Diego Percossi Papi

Dal 1968 è attivo nel piccolo atelier di Roma, vicino al Pantheon. Le sue creazioni si basano sull’utilizzo di materiali antichi e tecniche di smalto cloisonné, che oggi sono diventati la caratteristica del laboratorio di famiglia. L’atelier è noto per i suoi gioielli e le creazioni ad personam, la cui produzione limitata ne accresce il fascino, oltre che per gli oggetti d’arte sia sacra sia profana.
Ha realizzato anche gioielli per film di Wertmüller, Taviani, Monicelli, Olmi e per attrici come Sophia Loren, Jacqueline Bisset, Isabelle Huppert, Cate Blanchett. Tra le principali mostre degli ultimi anni si segnalano: La Maestà, le Contrade: ori di Siena (2015, Palazzo Pubblico, Siena); Fantasie dalla memoria (2004, Palazzo Venezia, Roma); Diaghilev PS (2009, Museo etnografico di San Pietroburgo); Le rêve italien de la maison de Luxembourg par les bijoux de Percossi Papi (2013, Lussemburgo). Dal 2013 è Accademico ad honorem della Pontificia Accademia dei Virtuosi al Pantheon.